Blog_03-1

ANIMALI E PARQUET: I TRUCCHIPER UNA BUONA CONVIVENZA.

DI ALESSIA LAUCCI

Abbiamo tutti un amico che, almeno una volta, ci ha detto: “mi piacerebbe molto avere un animale domestico, ma avendo il parquet in casa non credo sia opportuno”.
Ma è davvero necessario rinunciare al piacere di un pavimento in legno per la presenza di un amico a quattro zampe? Assolutamente no e in questo articolo ti daremo qualche suggerimento per avere un parquet ‘pet-friendly’.

Iniziamo con l’analizzare quelli che sono i principali problemi che possono sorgere quando un cucciolo entra nelle nostre case: unghie affilate e urina. La prima regola per mantenere intatto nel tempo l’amore per il tuo animale e quello per il tuo pavimento è scegliere un’essenza legnosa robusta e resistente (come rovere, teak, olmo o frassino). Poi, ci sono dei piccoli escamotage da tenere in considerazione: opta per una superficie spazzolata, sabbiata o segata per camuffare al meglio graffi, segni o ammaccature. Inoltre, scegli colori naturali e prediligi un trattamento finale che ti permetta di poter rimediare in caso di piccoli imprevisti. La verniciatura è la soluzione più adatta il suo effetto impermeabilizzante sarà molto utile anche nel caso in cui il tuo amico non dovesse raggiungere la sua lettiera, o traversina, in tempo. Ed è proprio in questo che consiste l’altra perplessità più comune: la pipì, tipica dei cuccioli inesperti. È comune che, prima di capire bene quale sia la zona adibita alla toilette, i ‘nuovi arrivati’ possano fare qualche ‘bisogno’ in giro per casa. Per fortuna questa è solo una fase passeggera, ma nel frattempo cosa puoi fare? Armarti di pazienza e agire tempestivamente sulle macchie, asciugandole con un panno morbido (o della carta assorbente) e utilizzando prodotto delicato a pH neutro. Un errore da non commettere è quello di esporre le zone interessate a qualsiasi fonte di calore diretto, usando ad esempio il phon, perché rappresenterebbe un trauma troppo forte per il legno e creerebbe danni ancora maggiori al tuo pavimento. Meglio aprire le finestre e lasciare circolare l’aria in modo naturale. In conclusione il nostro consiglio più sentito è quello di affidarti ad esperti del settore ed evitare soluzioni fai da-te che potrebbero deteriorare le superfici della tua casa. In questo modo potrai, anzi potrete, godere della bellezza di un pavimento in legno senza stress e senza drammi.

EN IT RU